Le probabili formazioni di Napoli-Granada: Gattuso ritrova Mertens

0
609
Milan

Il Napoli allenato da Gennaro Gattuso è chiamato a ribaltare la sconfitta per 2 a 0 subita nella gara d’andata in Spagna. Domani giovedì 25 febbraio gli azzurri ospiteranno gli andalusi allo stadio Diego Armando Maradona, nei sedicesimi di finale di ritorno con fischio d’inizio alle 18:55.

I partenopei si presentano a questa sfida dopo il ko per 4-2 incassato contro l’Atalanta in campionato, che ha allontanato il Napoli, adesso settimi in classifica, dalla zona Champions. 

Le ultime sul Napoli

Il tecnico di Corigliano calabro Gennaro Gattuso è ancora in piena emergenza, e non recupererà nessuno rispetto alla partita di Bergamo,

Dunque occorrerà ancora un po’ di tempo per vedere Mertens dal primo minuto. Il belga è stato convocato, ma verrà rischiato nel finale solo in caso di necessità. E con gli infortuni di Osimhen, Petagna e Lozano, c’è un attacco praticamente da inventare. Probabilmente sarà Politano a fare il falso “nueve”, ruolo che già fece al Sassuolo, con Insigne e Zielinski ai suoi lati. Anche il polacco dovrà inventarsi in un ruolo non suo.

In difesa ci sarà maggior scelta, ma non troppa. Sulla fascia sinistra Ghoulam può insidiare Mario Rui, Rrahmani lotta per una maglia con Maksimovic mentre sembra certo il rilancio di Koulibaly dal primo minuto. A destra confermato ancora una volta Giovanni Di Lorenzo.

A centrocampo Bakayoko può rifiatare a favore di Lobotka, mentre Elmas e Fabian Ruiz saranno chiamati a fare gli straordinari

Le ultime sul Granada

Il tecnico degli andalusi Diego Martinez deve fare a sua volta a meno di diversi calciatori, tra cui quell’Herrara decisivo con la prima rete realizzata nel match d’andata.Al suo posto è pronto Eteki. Si andrà verso un classico 4-3-3 con Kenedy e Machis alle spalle di Molina, il trio d’attacco titolare. Anche perché Soldado non è ancora al meglio e non sarà rischiato, almeno dal primo minuto.

L’altro dubbio dell’allenatore spagnolo è Vallejo acciaccato, pronto ad essere sostituito al centro della retroguardia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here