Granada-Napoli: solo 13 calciatori della prima squadra per Gattuso

0
261
Granada

La vittoria di sabato 13 febbraio contro la Juventus ha dato morale a tutto l’ambiente Napoli, ma nonostante ciò il momento degli azzurri resta difficilissimo. Infatti il tecnico degli azzurri Gennaro Gattuso ha perso anche il messicano Hirving Lozano e Andrea Petagna dopo l’ultima gara contro i bianconeri. Ed ora con soli 13 elementi di prima squadra, il club partenopeo è chiamato a fare risultato sul campo del Granada per non complicarsi il cammino europeo.

Dunque per gli azzurri è arrivato il momento di stringere i denti per riuscire a strappare un risultato positivo in Spagna. L’obiettivo è quello di provare ad allungare il percorso in Europa League almeno agli ottavi, quando Gattuso avrà recuperato gran parte della rosa.

D’altro canto però, i partenopei si ritroveranno contro un Granada che viene da una brutta striscia di risultati, ma nell’ultimo turno ha fatto soffrire per 95′ la capolista Atletico Madrid. Il club andaluso è organizzato bene e punta tantissimo a questo doppio confronto europeo. Infatti gli spagnoli hanno definito la sfida contro il Napoli la più importante della loro storia.

LE ULTIME SUL NAPOLI 

Il tecnico di Corigliano calabro dovrà fare a meno di ben 9 elementi (Ospina, Manolas, Koulibaly, Ghoulam, Hysaj, Demme, Lozano, Mertens e Petagna) e quindi ha a disposizione solo 13 elementi della prima squadra. Proprio per questo motivo, ci sarà quasi sicuramente spazio per Lobotka dal primo minuto al posto di Bakayoko, mentre Fabian Ruiz potrebbe inizialmente far riposare Zielinski. Scelte obbligate dunque con 4 difensori per 4 posti (Rhamani, Maksimovic, Di Lorenzo e Mario Rui) ed in attacco Politano, Osimhen ed Insigne.

LE ULTIME SUL GRANADA 

Anche il giovane tecnico degli andalusi Diego Martinez dovrà fare i conti con diversi assenti. Infatti agli infortuni di lunga data di Neyder Lozano e Quini, si sono aggiunti quelli di Luis Milla, Roberto Soldado, Luis Suarez, German e Montoro.

Il Granada però ha recuperato in extremis Herrera e l’ex obiettivo azzurro Gonalons che dovrebbero subito giocare in mediana.

In attacco giocheranno i talentuosi Machis e Kenedy esterni in supporto all’esperto Molina. In difesa Vallejo, Sanchez e Duarte dovrebbero formare la difesa a tre. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here