Nell’agro Nocerino-Sarnese prima ordinanza sindacale per stop fuochi pirotecnici

0
1234

Vietati Fuochi d’artificio dal 30 Dicembre al 2 Gennaio 2021

Il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora ha firmato l’ordinanza con la quale vieta l’accensione e lo sparo di qualsiasi tipo di fuoco d’artificio nelle giornate dal 30 dicembre 2020 al 2 gennaio 2021.

L’Ordinanza emanata recita :

E’ vietato l’accensione ed il lancio di fuochi d’artificio esplosivi o a carattere esplosivo o
incendiario, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi rumorosi, l’utilizzo di materiali esplodenti e di armi da fuoco sia pure regolarmente dichiarate, sulla pubblica via, nei luoghi aperti al pubblico del centro abitato nonché in direzione degli stessi, nelle strade e piazze cittadine, nei parchi pubblici, nei cortili delle scuole di ogni ordine e grado, e in tutti gli edifici pubblici ed ovunque vi sia l’adunanza di persone e la presenza di animali, nei luoghi anche privati (terrazze, balconi ecc..) e in tutti quei casi in cui possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici o su luoghi privati appartenenti a terzi non consenzienti, con eccezione degli spettacoli autorizzati dei professionisti di cui all’articolo 4 del Decreto Legislativo 29 luglio 2015, n.123.

  1. E’ vietato il lancio dalle aree montane e limitrofe delle cosiddette lanterne luminose e aerostati con fiamme;
  2. E’ vietato vendere, cedere a qualsiasi titolo o far utilizzare in qualsiasi condizione a minori degli anni 14 i fuochi di categoria F 1 e superiori, oltre che ai minori di anni 18 i fuochi di categoria F2 e F3 del Decreto Legislativo 29 luglio 2015, n.123, fermo il divieto di vendita al pubblico dei prodotti destinati esclusivamente agli operatori professionali muniti di licenza o nulla osta.
  3. E’ vietato, per tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute et similia, di consentire a chicchessia l’uso di dette aree private, finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute et similia per la effettuazione dell’uso dei materiali pirotecnici vietati dalla presente ordinanza. RACCOMANDA
  4. ■ Agli esercenti la potestà parentale, di vigilare affinché i minori non facciano uso o detengano materiali esplodenti, al fine di scongiurare i gravi pericoli derivanti da un utilizzo improprio o maldestro degli stessi.
    ■ Ai cittadini di non raccogliere botti, petardi o qualsiasi artificio inesploso, ancora meno di provare a riaccenderli.
    TRAS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here